News

NORME ANTICORRUZIONE ESTESE ANCHE A SOCIETÀ PARTECIPATE, FONDAZIONI E ASSOCIAZIONI

Sono stati estesi al presidente del CDA e ai membri designati dagli enti pubblici delle società partecipate gli obblighi di “trasparenza” previsti dal D.Lgs. 33/2013. Le società partecipate vengono distinte in controllate, che vanno incontro all’applicazione totale delle regole di trasparenza, e quelle in cui gli Enti hanno partecipazioni minoritarie, che dovranno invece applicare la trasparenza limitatamente alle attività di pubblico interesse. Il provvedimento, inoltre, riferisce questi obblighi anche alle fondazioni, alle associazioni e a tutti quei soggetti che, indipendentemente dalla loro formale veste giuridica, perseguono formalità di interesse pubblico, in virtù di un affidamento diretto o di un rapporto autorizzatorio o concessorio.