News

BILANCIO CONSOLIDATO PER GLI ENTI LOCALI

Il bilancio consolidato diventa obbligatorio anche per gli Enti Locali sperimentatori. Entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di riferimento deve essere infatti approvato il bilancio del “gruppo amministrazione pubblica” il cui perimetro è definito in base alle nozioni di controllo e partecipazione. Oltre ad istituzioni ed aziende speciali, devono essere compresi nel suddetto perimetro gli enti strumentali e le partecipate, a prescindere dalla loro forma giuridica e dalla natura dell’attività svolta. Il controllo societario può essere di diritto, di fatto o contrattuale, e dovranno essere pertanto comprese le società nei confronti delle quali l’Ente Locale ha il possesso della maggioranza dei voti esercitabili in assemblea  o esercita un’influenza dominante. Devono, inoltre, essere comprese le società a totale partecipazione pubblica affidatarie dirette di servizi pubblici locali, indipendentemente dalla quota di partecipazione posseduta.