News

RIVALUTAZIONE IMMOBILI – EFFETTI FISCALI

Con la risoluzione n. 101/E del 20 dicembre 2013, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla disciplina delle società non operative e al valore fiscale degli immobili rivalutati  ai sensi dell’art. 15 del D.L. n. 185 del 2008 ai fini del computo della media nel triennio.

L’agenzia delle Entrate ha precisato che in relazione all’applicazione della disciplina sulle società non operative per il 2013, dovranno essere presi in considerazione il maggior valore divenuto rilevante a seguito della rivalutazione degli immobili per lo stesso 2013 (essendo il valore rivalutato il valore fiscalmente rilevante per quell’esercizio) e il valore non rivalutato dei medesimi immobili per 2012 e il 2011.

Analogamente per il 2014, dovranno essere presi in considerazione il valore rivalutato degli immobili per il 2014 e il 2013, essendo, per quei periodi, il valore rivalutato quello fiscalmente rilevante, e il valore non rivalutato degli stessi immobili per il 2012.

Infine per quanto riguarda l’applicazione dell’aliquota del 4%, questa va riferita unicamente agli immobili a destinazione abitativa acquistati e rivalutati nell’esercizio e nei due precedenti.